Torta sabbiata, dolce rustico con mandorle e noci

tortasabbiosa Sabbiata è un termine comune sia alla pasticceria italiana, sia francese che centro-europea (sablè), per indicare un impasto dolce molto simile a quello della pasta frolla, ma che , cuocendo, dà una composizione friabile e, come dice il nome, tale da ricordare la sabbia "lavorata" per gioco sulla spiaggia, facilmente sgretolabile.

In Italia la torta sabbiata (o sabbiosa, in alcune città) è un dolce piuttosto rustico, anche nell'aspetto, che ricorda altri dolci più duri e compatti, come la sbrisolona mantovana.

In Francia e altrove, i sablès sono invece dei biscotti o dei pasticcini cotti al forno, talvolta farciti, o con un impasto arricchito con mandorle e noci, decorati con la stessa frutta secca. Sono dolci a media conservazione, che migliorano di gusto e friabilità nei primi due o tre giorni dopo la cottura e possono essere conservati, in scatole di metallo, per qualche settimana, purchè collocati in un luogo fresco e asciutto.

E' preferibile servire la torta sabbiata un giorno o due dopo la cottura; ciò la rende un perfetto dolce da avere in casa anche in caso dell'arrivo di ospiti inattesi.


Ingredienti che occorrono:


(dosi per 6/8 persone)

  • 220 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente;

  • 200 gr di zucchero semolato;

  • 150 gr di fecola di patate;

  • 70 gr di farina bianca;

  • 2 tuorli più 3 uova intere;

  • la scorza grattugiata di un limone non trattato;

  • zucchero a velo.


Procedimento di preparazione:


Imburrate un foglio di carta da forno, spolverizzatelo con poca farina e foderate una tortiera con bordo apribile.

Mettete il burro ammorbidito in una capace terrina e con una frusta metallica sbattetelo a lungo, sino ad  ottenere una crema molto soffice e montata.

Questa operazione è molto importante affinchè la torta riesca bene.

Accendete intanto il forno. Quando il burro sarà ben montato, senza smettere mai di sbattere, unite due tuorli e tre uova intere, tutto lo zucchero, la scorza di limone, un pizzico di sale, e poco per volta, facendole passare attraverso un colino, sessanta grammi di farina e tutta la fecola di patate. Appena gli ingredienti saranno ben amalgamati e l'impasto omogeneo e liscio versate il composto nella tortiera a cerniera precedentemente fodetata; livellate la superficie e passate nel forno già moderatamente caldo.

Lasciate cuocere per circa 40 minuti. A cottura ultimata togliete la torta dal forno e lasciatela raffreddare, prima di aprire la tortiera.

Disponetela sul piatto di servizio e spolverizzatela con lo zucchero al velo.

Riassumendo:


Difficoltà: media;

Tempo di preparazione: 1 ora;

Tempo di cottura: 40 minuti;

Commenti