Archivio tag: aglio

Minestra d’orzo e fagioli, sostanzioso primo piatto

L’ orzo è un cereale usato, nei Paesi europei, soprattutto per la preparazione della birra.

Si tratta di un cereale a grande adattabilità ecologica, ed è diffuso dalle regioni nordiche a quelle tropicali, dal livello del mare alle zone montane.

L’uso dell’orzo in grani, nelle ricette attuali, è la testimonianza diretta della cucina preistorica, quando, prima di scoprire la macinazione e l’abburattamento, gli uomini si accontentavano di far bollire i semi dei cereali, rendendoli commestibili.

L’orzo che entra nelle nostre cucine è quello decorticato che cuoce in tempo minore rispetto all’orzo integro, ed è più facilmente digeribile.

Si distinguono l’orzo mondo – o mondato – da cui si è tolto solo il primo rivestimento superficiale  del chicco e l’orzo perlato, completamente privo di crusca. E’ soprattutto il perlato ad essere scelto per la preparazione di minestre in brodo, mentre l’orzo mondo, più resistente alla cottura e dal sapore meno delicato, serve per preparare minestroni, zuppe e sostituisce la pasta in minestre sostanziose di fagioli.

Molto usata in passato, per preparare focacce e pani meno pregiati di quelli di farina di frumento – nella Bibbia se ne parla spesso – la farina d’orzo è quasi scomparsa.

Continua a leggere

Saporite melanzane alla provenzale

melanzaneripiene La melanzana è una pianta probabilmente originaria dell’India.

Il frutto è una bacca voluminosa con buccia lucente, spessa, e polpa fibrosa, dura e di sapore amaro che diventa tenera e gradevole con la cottura.

Le diverse varietà sono caratterizzate dalla forma del frutto e dal suo colore (nero-violetto, viola chiaro, porporino, bianco).

Il loro uso in cucina è molto discontinuo: nell’Italia Settentrionale compaiono raramente in tavola cucinate, per lo più, senza fantasia, mentre nel Sud, ed in particolare in Sicilia, sono un cibo insostituibile e contano un ricettario molto ricco e variato.

Si va dalle paste asciutte come la pasta alla Norma, alle guarnizioni; inoltre, messe sott’olio, le melanzane costituiscono un ottimo antipasto.

Eguale entusiasmo nella cucina mediorientale e in quella turca.

Per prepararle a qualsiasi uso è necessario che le melanzane vengano tagliate in fette, più o meno sottili, cosparse di sale (preferibilmente grosso)  da entrambi i lati e poste a scolare per almeno un paio d’ore. Questo procedimento fa sì che esse perdano il loro liquido amaro.

Prima di utilizzarle per la preparazione desiderata è necessario sciaquarle e asciugarle su un panno. Continua a leggere

Prepariamo le lasagne al pesto

lasagne al pestoUna volta le ragazze erano giudicate pronte per il matrimonio solo se erano capaci di tirare la sfoglia per la pasta senza romperla. Questo succedeva soprattutto in campagna, dove la tradizione della cucina italiana era più radicata e antica. Del resto le lasagne erano un piatto abituale per i Romani e che, per esempio, Orazio apprezzava molto nella classica versione mediaterranea, cioè con fagioli e cipolla.

Oggi esistono diverse varianti di lasagna, adatte a tutte le stagioni e a tutti i palati, anche a quelli più raffinati.

Vediamo ora come preparare la lasagna al pesto, gustosa ma allo stesso tempo leggera e quindi adatta al periodo estivo.

Le dosi riportate sono per 4 persone.

Continua a leggere

Spaghetti alle vongole, portiamo in tavola il sapore del mare

spaghetti-alle-vongoleSpiagge dorate, mare cristallino, il profumo dell’estate ormai ci circonda. Perchè non farlo entrare anche nelle nostre cucine? Questa è la giusta occasione per vedere insieme come preparare un bel piatto di  spaghetti alle vongole, dal gusto semplice, ma allo stesso tempo raffinato.

La preparazione potrebbe sembrare un pò complessa, ma insieme vedremo come in pochi e semplici passi è possibile portare a tavola una prelibatezza che profuma di mare.

Continua a leggere