Minestra d’orzo e fagioli, sostanzioso primo piatto

L’ orzo è un cereale usato, nei Paesi europei, soprattutto per la preparazione della birra.

Si tratta di un cereale a grande adattabilità ecologica, ed è diffuso dalle regioni nordiche a quelle tropicali, dal livello del mare alle zone montane.

L’uso dell’orzo in grani, nelle ricette attuali, è la testimonianza diretta della cucina preistorica, quando, prima di scoprire la macinazione e l’abburattamento, gli uomini si accontentavano di far bollire i semi dei cereali, rendendoli commestibili.

L’orzo che entra nelle nostre cucine è quello decorticato che cuoce in tempo minore rispetto all’orzo integro, ed è più facilmente digeribile.

Si distinguono l’orzo mondo – o mondato – da cui si è tolto solo il primo rivestimento superficiale  del chicco e l’orzo perlato, completamente privo di crusca. E’ soprattutto il perlato ad essere scelto per la preparazione di minestre in brodo, mentre l’orzo mondo, più resistente alla cottura e dal sapore meno delicato, serve per preparare minestroni, zuppe e sostituisce la pasta in minestre sostanziose di fagioli.

Molto usata in passato, per preparare focacce e pani meno pregiati di quelli di farina di frumento – nella Bibbia se ne parla spesso – la farina d’orzo è quasi scomparsa.

Ingredienti che occorrono:

(dosi per 4 persone)

  • 150 gr di orzo perlato
  • 200 gr di fagioli secchi;
  • 30 gr di chicci di mais (facoltativi);
  • 50 gr di pancetta;
  • 1 salsiccia di circa 100 gr;
  • 3 patate medie;
  • 2 spicchi d’aglio;
  • 1 cucchiaio di prezzemolo;
  • 3 litri d’acqua;
  • sale e pepe.

Procedimento di preparazione:

Mettete i fagioli in acqua tiepida per una notte. Tritate la pancetta insieme all’aglio e al prezzemolo.

Lavate l’orzo, sbucciate le patate e tagliatele a cubetti, spellate la salsiccia e tagliatela a tocchetti.

Scolate i fagioli e metteteli, con il mais ( se volete farne uso), in una capace casseruola con il trito di pancetta, l’orzo e tre litri d’acqua, sale e pepe.

Fate cuocere a fuoco moderato per un’ora, quindi unite le patate e la salsiccia e continuate la cottura per un’ora e mezza circa. Spegnete il fuoco e lasciate riposare per circa quindici minuti prima di portare in tavola la minestra.

Note:

In estate la stessa minestra può essere preparata con 250 gr di fagioli freschi già sgranati, qualche pomodoro e due coste di sedano; come condimento si usa l’olio invece della pancetta.

Riassumendo:

Difficoltà: facile;

Tempo di ammollo dei fagioli: 12 ore;

Tempo di preparazione: 20 minuti;

Tempo di cottura: 2 ore e 30 minuti.

Scrivi un commento